lunedì 10 dicembre 2018

Aprile 2019










Aprile 2019 sarà un mese piuttosto scoppiettante ecco due proposte in calendario
1) 18/19/20/21 aprile “ Via degli Dei “ da Bologna a Firenze
2) 25/26/27/28/29/30 aprile “ Il cammino dei Briganti “ in Abruzzo
Visto che entrambe le uscite sono allettanti e ho già avuto molte richieste direi che son aperte le pre/iscrizioni .
Numero massimo di partecipanti 20 .

domenica 9 dicembre 2018

venerdì 23 novembre 2018

Presentazione " Via delle terre d'acqua " Sala cinematografica SALUGGIA

Presentazione " Via delle terre d'acqua " 23 novembre sala cinematografica a Saluggia . GRAZIE a tutti per la partecipazione ... 110/120 persone ...amici... camminanti ... buon cammino a tutti . Marco







mercoledì 21 novembre 2018

Calendario 2019

Per tutti camminatori .. camminanti
E' arrivato il calendario Into The Wild Spirit 2019
Per ordini : 3479823297 Marco

domenica 11 novembre 2018

" Via delle terre d'acqua "

In uscita  il " Diario delle Terre d'Acqua"
Una via di 600 km a piedi  dal canal Farini al Montone
Un percorso sospeso tra “Cielo e Terra”
Tra fiumi, canali, risaie seguendo i corsi d’acqua da Saluggia fino al mare
Un cammino di amicizia e fratellanza fra i due paesi gemellati


Costo euro 10
Per acquisto e prenotazione : intothewildspirit@gmail.com
                                       cel : 3479823297

Monferrato Trek


martedì 6 novembre 2018

Via del Mercato Domodossola - Locarno

La settimana prima della partenza è stata un mezzo disastro .
Alluvioni, frane , trombe d’aria  tant’è che qualche dubbio se andare o stare ci è venuto .
Alla fine però il richiamo del bosco ha vinto e siam partiti
Destinazione  Valle Vigezzo per esser più precisi Domodossola
Siam proprio un bel gruppo sembriamo 12 fuggiaschi, 12 contrabbandieri   che cercano di raggiungere la Svizzera lo zaino non è certo pieno di soldi da riciclare al massimo ci si può trovare qualche panino , tarallucci ,vino  e qualche pezzetto di zenzero… tutto qui .
Il primo giorno è stato un cammino piuttosto “ bagnato”  ci siam ritrovati sotto scrosci d’acqua improvvisi , pioggerella , pioggia battente , nebbia bagnata , venticello con pioggia di traverso  abbiamo camminato in boschi inzuppati d’acqua  attraversato torrenti impetuosi su ponti sospesi sopra torrenti gonfi all’inverosimile .
Follia ? no… passione !! come non emozionarsi alla vista dei  colori che chi regala l’autunno , la magia dei boschi , il silenzio che ci circonda rotto   dal fischio del trenino delle Centovalli che si arrampica sulle montagna . Le risate del gruppo rendono il cammino ancor più leggero e alla pioggia non si presta neppure troppa attenzione .
Attraversiamo paesi e piccoli borghi a noi tutti sconosciuti , un angolo di Piemonte mai visto   la prima neve è li qualche centinaio di metri sopra i tetti delle case .
La  valle si fa stretta il sentiero   corre   fra alberi abbattuti dal vento  arriviamo in  una piccola gola fermo il gruppo e attraverso il torrente acqua fin al ginocchio vado avanti in esplorazione …
Niente…  troppo pericoloso …   torniamo sui nostri passi  siamo costretti a una deviazione .
Deviazione si ritirata no  si va avanti
Il tempo corre veloce in questo periodo del anno bisogna prestare   molta attenzione le ore di luce sono poche meglio accelerare il passo  e raggiungere “Lo scoiattolo “ la locanda che ci ospita per la notte .
Gli ultimi km  son bellissimi   , la luce nel bosco è magica l’atmosfera è un incanto e poi……
Poi non siamo soli !!!  siamo inseguiti da un bel gruppo  di capre che ci accompagna per qualche km
Una in particola proprio si è affezionata a noi e ci accompagna fin alla locanda .
Alla locanda ottima accoglienza , son veramente gentili  dopo una bella doccia calda , una super mangiata   “ cala la palpebra “  tutti a nanna .
Un attimo ed è già mattino si riparte  oggi il meteo è clemente non piove ci aspettano 30 km  per arrivare a Locarno .
Pronti via e….  subito il primo intoppo  
Il sentiero ripidissimo e franato , cerco un alternativa ma ….  Niente da fare troppo rischioso  si torna in fondo valle  a Re sulla strada che corre al fianco della ferrovia .
La cosa non mi piace per nulla   preferivo i boschi invece è stata una scelta azzeccata .
Il percorso è veramente bello sembra di camminare su un vecchio plastico dei modellini dei treni
Gallerie , ponti in pietra sospesi fra le valli , piccole stazioni semi abbandonate   molto molto bello
Attraversiamo la dogana   e entriamo in Svizzera nelle Centovalli  la strada declina sempre più  e dopo Intragna   il nostro andare e su l’argine di un fiume fino alle porte di Locarno .
Locarno è appoggiata sul lago ci si arriva nel primo pomeriggio un caffè  ops….  Una birra   due patatine e via in stazione per prendere il  trenino che ci riporta a Domodossola .
Caspita .. più che un treno pare un serpente che si arrampica sulla montagna !!   guardiamo fuori dal finestrino   e ritroviamo i nostri passi lungo la strada  rivediamo  ponti e carrucole   bello ma tutto  cosi veloce !!  a piedi ha un altro sapore un altro odore a piedi è la mia dimensione .
Cala il buio scende la notte e torna a scendere la pioggia
Si torna a casa  con un idea … Qui prima o poi ci si torna .
Chissà magari per la festa degli spazzacamini  che si tiene a inizio autunno ….. chissà…. Chissà….

domenica 28 ottobre 2018

Superga - Crea


Superga – Crea km 63
Proprio una bella traversata !!
Son le 3 di mattina , no… son le 3 di notte quando la sveglia mi butta giù dal letto 
Una veloce colazione e via … si parte recuperiamo Nazza e Leo destinazione Superga 
Alla rotonda di Gassino compare una sagoma con lo zaino “ questa è dei nostri “ infatti e Monica che aspetta Enzo e Ignazio tutti diretti alla Basilica .
Superga è bellissima l’atmosfera lassù ha sempre qualcosa di magico soprattutto con il buio…. Mi incanta
Due fotografie di rito e via ci tuffiamo nei boschi ancora addormentati .
I primi km corron via veloci destra , sinistra , destra di qua … no di la … piano piano usciamo dai boschi in direzione Bardassano .
Il passo è buono siamo in perfetto orario … non piove è un po umidiccio non fa ne caldo …ne freddo si va alla grande
Si arriva a Cinzano dove Bubu e Mauro ci aspettano con tè e caffe per la seconda colazione … che pacchia… ci voleva proprio .
Poi via si riparte scendiamo in fondo valle e ATTENZIONE battuta al cinghiale in corso non si passa dice il cacciatore Cosa ? ma non scherziamo !! non esiste !! avvisa via radio i suoi compari e noi continuiamo il nostro andare .
Un po di “ munta e cala “ e siamo a Vezzolano … terza colazione niente croissant questa volta ma una buonissima torta alle nocciole .
Alle 13:15 dopo 34 km in perfetto orario arriviamo a Cocconato.
Pausa pranzo la famiglia aumenta al nostro andare si uniscono Mary , Mara , Silvana e Adriana … e vai che bello !!!
Il meteo regge per ora manco una goccia d’acqua direi super fortuna perché da queste parti il terreno è argilloso e se piove non ci si regge in piedi .
Arriviamo a Tuffo poi Murisengo Villadeati il cielo si fa sempre più cupo
Cala la notte si alza un leggero vento l’aria si fa sempre più umida porta la pioggia che arriva quando mancano circa 10 km al santuario di Crea .
Il vento aumenta , la pioggia a tratti diventa battente attraversiamo un ultimo boschetto accompagnati dal suono del armonica a bocca del mitico Ignis .
Ci ritroviamo su una dorsale il vento si fa impetuoso mi volto a veder la fila di torce dei miei compagni d’avventura … bellissimo …. Bellissimo
Mancano 3 km … è il tempo di due canti si parte con “ La bargera “ troppo forte cantar di notte nei boschi con vento e pioggia … una figata .
Ignis si gira e mi dice “ allora … quando lo rifacciamo ? “
Si tenta anche con un improbale canzone russa canta , ridi che ti passa
Ultimo km
Ancora qualche passo e ci ritroviamo stanchi, bagnati ma … stra contenti nella piazzetta davanti al Santuario di Crea .
Bello… bello grazie a tutti i miei compagni di viaggio
Alla prossima avventura
Insieme




venerdì 26 ottobre 2018

" Dalle Alpi ai Pirenei " 09 Novembre 2018

9 Novembre 2018 video - proiezione del viaggio a piedi
" Dalle Alpi ai Pirenei " TORINO - LOURDES
CASTAGNETO PO ore 21






venerdì 5 ottobre 2018

Carretto

CARRETTO 
Questo è il mio mitico compagno d'avventura   soprannominato " Forrest "
Con lui ho fatto un sacco di km  
Da Saluggia a Roma 870 km sulla Via Francigena
Dalle Alpi ai Pirenei   1050 km  e quasi 25000 metri di dislivello












Per info sul prodotto : www.chariotderandonnee.com

Corso per utilizzare GPS


giovedì 4 ottobre 2018

GPS


















I miei  GPS ...Comodi, pratici  , essenziali e soprattutto  affidabili , mai un problema compagni  insostituibili 
 Two Nav
 Garmin 

PNGP Colle Leynir

Ieri due passi fra le nuvole
da Chiapili di Sotto al Colle Leynir


mercoledì 3 ottobre 2018

Zaino

ZAINO

La mia piccola casa  !!!
Per viaggi di qualche giorno .....
Ferrino Finisterre 48 litri   comodo pratico addosso non si sente 
Per viaggi lunghi ....
Deuter   60 +15    la mia casa !!!   comodo , robusto e molto capiente 

Scarpe

SCARPE
A proposito di scarpe ...
Direi che è tutto molto soggettivo
io al momento sto usando le Hoka One One
per info :Hoka One One 
 Dare consigli sulla calzata è sempre difficile  direi che la cosa migliore è rivolgersi in  un buon negozio specializzato e  soprattutto avere le idee  chiare sulla  prestazione che si  vuole avere dalle scarpe ( corsa, camminata, montagna , collina ,asfalto ? )
Oltre alle già citate Hoka mi son trovato molto bene con ...
Questo modello delle Salomon: Salomon XA pro 
                                    Tecnica :Tecnica Inferno
                                     Brooks :Brooks Cascadia 

martedì 2 ottobre 2018

Basstoni

BASTONI 
I bastoni specifici per queste discipline sono normalmente realizzati in materiali o leghe specifiche, si va dall’alluminio ai compositi di carbonio o dall’unione di fibre di carbonio e fibre di vetro.
Sono concepiti in modo da ammortizzare in maniera eccezionale gli impatti sul terreno senza scaricarli sulle articolazioni e corredati da speciali gommini rimovibili, realizzati nello stesso materiale dei pneumatici da utilizzarsi quando l’escursione preveda tratti su asfalto. In casi di lunghi tratti su asfalto o cemento (però non consigliati) il loro utilizzo diviene indispensabile in quanto i gommini aiutano ad ammortizzare l’impatto del bastone sulla superficie del manto stradale evitando quei contraccolpi che protratti nel tempo divengono veramente dannosi. 
qualche esempio...

Leki ci propone 
il modello supreme leggero ed equilibrato impugnatura  peso grammi 424




Ferrino...
Bastoncino da nordic walking ,sistema  di regolazione Lock & Go per regolazione rapida 
- 2 sezioni telescopiche in lega di alluminio
- regolabile  da 94 a 135 cm
-manopola in sughero antiscivolo
-punta in tugsteno


Lampada

LAMPADA FRONTALE 
Modello    Black Diamond
Pur essendo una mezza talpa io mi trovo benissimo !!!
Autonomia 80 h
Distanza fino a 70 metri
75 lumen

Giacca

GIACCA
Magic G  Jacket della MONTURA
Giacca traspirante ed impermeabile , in Active Gore-tex, peso 300 gr.
Cuciture termonastrate . cerniere stagne  ....niente male !!!!

lunedì 1 ottobre 2018

lunedì 30 luglio 2018

TournAyas

Video della bellissima gita  " TournAyas "
32 Km fra la Val d'Ayas e la Valtournanche